• Davide

Torneo di Europa universalis IV

Ciao a tutti e buon 2021! La Lion Gaming sta organizzando una partita multiplayer competitiva sul gioco Europa Universalis IV con premi in denaro e key di gioco in palio per i vincitori.


Per registrarsi basta compilare il modulo su questo google Document:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScMQP0iUD5bmN88GxF3ce33XaW30Vrkp4SLefYHKxYkrdSgZw/viewform





Le regole sono le seguenti:


1. Il regolamento prevede che i moderatori abbiano pieno controllo della lobby. Ogni decisione da loro presa non contravvenuta dal regolamento va rispettata.


2. Tutti i giocatori devono mantenere un comportamento rispettoso e dignitoso se non si vuole incappare in sanzioni. Tali sanzioni sono stabilite dai moderatori.


3. E’ severamente vietato accanirsi contro un giocatore o compiere azioni che vadano a ledere il divertimento altrui o a favorire qualcuno senza motivo. Non è permesso, ad esempio: rilasciare nazioni (a.e. Normandia), inviare sussidi, fare regali o mandare condottieri a costo zero.


4. Si considerano Great Power le prime 6 nazioni giocate per maximum manpower.

Valori delle alleanze: 1 - Non GP

2 - GP giocata Punteggio delle alleanze in base all’era: Era dell’esplorazione: 4

Era della riforma: 4 Era dell’assolutismo: 6 Era della Rivoluzione: 6

Modifier e note:

Sottrarre un punto alleanza se si è Great Power. Le prime 2 GP non si possono alleare fra di loro.

Nell’Era dell’esplorazione il Sacro Romano Imperatore ha un punto alleanza extra.


5. Se un giocatore diventa vassallo o P.U. e non riesce a liberarsi per più di 20 anni sarà costretto a cambiare nazione o abbandonare la partita.


6. Dichiarazioni di guerra PvP dirette e guarantees sono vietate prima dell’anno 1448 a meno che entrambi i giocatori non siano d’accordo o uno dei due abbia core sull’altro (allearsi con Granada e Bisanzio è altrettanto vietato). I No Casus-belli non sono permessi sia contro i giocatori, sia contro le IA. Quando si obbliga uno stato coloniale a dichiarare guerra ad un altro stato coloniale è necessario avvertire l’overlord dello stato coloniale attaccato.


7. In guerra la parola data deve essere mantenuta. Non è dunque corretto dichiarare guerra in modo congiunto contro un nemico comune per poi firmare una pace che favorisce solo il War Leader a discapito degli altri partecipanti come non è corretto ritirarsi da una guerra con l’unico scopo di danneggiare il proprio War Leader. E' vietato rimuovere un'alleanza subito prima che qualcuno dichiari guerra a un proprio alleato.


8. Si può forzare la pace con il War Leader in ogni momento seguendo la formula WS = ( Warscore attuale x 2 ) - 70, ad esempio, con il 35% di warscore si può forzare una pace bianca, mentre con l’85% di warscore si ottiene una pace al 100%.

Gli altri partecipanti sono obbligati a firmare una pace separata quando la propria War Score raggiunge il -85% (con i criteri della formula precedente). Se il War Leader risulta essere un AI è vietato richiedere territori posseduti da giocatori.

Si possono richiedere solo province occupate durante una guerra a meno che il difensore non sia d’accordo con l’attaccante in materia o se si raggiunge l’85% di war score reale. In caso di unconditional surrender il gioco verrà messo in pausa.


9. E’ vietato inviare più di 33 reggimenti come condottieri. E’ vietato fare truce-breaking per più di una volta di fila.


10. E’ vietata qualsiasi forma di exploit. Non si può utilizzare “investigate heresy” e non si possono cancellare eserciti prima di un ingaggio. Niente nation ruining.


Appena verrà raggiunto un numero adeguato di partecipanti verranno comunicate le date e gli orari di gioco.


17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti